11 Febbraio 2017 Comments (0) Novità

5° Tappa – Skye Trail – SCOZIA (UK)

 

Fai clic sulla mappa per visualizzare il percorso

 

 

 

Legenda Mappa

Da Sligachan a Elgol

Traccia GPS: download

Da Sligachan si oltrepassa un antico ponte di pietra e si segue il sentiero verso Glen Sligachan. Il sentiero è pressoché ovunque chiaro e visibile e, una volta raggiunta la base del monte Marsco, la direzione diviene talmente chiara da non potersi perdere. Lungo il percorso si oltrepassano diversi ruscelli e qualche torrente con una portata d’acqua maggiore, ma nessuno richiede un vero e proprio guado. Superati i laghi Loch an Athain e Loch na Creitheach, si giunge ad un’ampia baia in cui si staglia l’unica casa di Camasunary. Poco oltre è visibile anche un bothy, un piccolo bivacco a libero accesso. L’intera zona è considerata tra le più belle e spettacolari della Gran Bretagna quindi, in caso di mal tempo, è consigliabile fermarsi presso il bothy e continuare con condizioni meteo più favorevoli.

Oltre Camasunary il sentiero si inerpica lungo le scogliere del Loch Scavaig. Questa è l’unica sezione della tappa che richiede attenzione: alcuni tratti sono estremamente ripidi ed è facile scivolare. La verticalità delle scogliere è inoltre sconsigliata a chi soffra gravemente di vertigini.

Oltrepassate le scogliere si giunge infine a Elgol, dove è possibile soggiornare in un bed&breakfast, concedersi un the nell’unico bar o usufruire dei bagni pubblici.

Lunghezza totale: 18 km

Dislivello totale: 510 m

Segnaletica: Assente

Traccia: Prevalentemente chiara

Difficoltà terreno: ++/+++

Il terreno di percorrenza è piuttosto agevole, specie se confrontato con gli standard di Skye. Alcuni tratti acquitrinosi e le scogliere lungo il Loch Scavaig aumentano la difficoltà totale del tracciato.

Wilderness factor: +++

Se si esclude l’arrivo presso Elgol, l’intero tracciato restituisce una sensazione di solitudine e “selvaticità”.

Interesse paesaggistico: ++++

In presenza di bel tempo gli scorci sui Cuilins ripagheranno tutti i chilometri percorsi.

Interesse naturalistico: ++

I vari Loch sono ottimi punti in cui osservare uccelli acquatici mentre data la vicinanza con le montagne non è raro osservare l’aquila reale.

Interesse storico/culturale:

Non vi sono particolari luoghi d’interesse storico/culturale.

Vie di fuga: No

Rifornimento acqua: Lungo tutto l’itinerario sono frequenti ruscelli e corsi d’acqua.

Rifornimento cibo: Presso Elgol è possibile trovare qualche genere alimentare presso il bar/tea room.

Guadi:.

SI oltrepassano diversi corsi d’acqua ma che, salvo eventi eccezionali, possono essere facilmente attraversati saltando di roccia in roccia.

Alloggi: Elgol ospita un bed&breakfast, mentre presso Camasunary è possibile bivaccare in un bothy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *