13 novembre 2017 Comments (0) Novità, Recensioni Calzature

Scarpe Forclaz 500 Fresh

Più volte ho avuto modo di affrontare l’argomento “calzatura per thru-hiking”, evidenziando come non esista una scarpa adatta a tutte le tipologie di terreno che un thru-hiker dovrà affrontare. Il problema principale rimane però il rapporto con l’acqua, specialmente lungo percorsi che attraversino frequentemente terreni acquitrinosi. Una possibile soluzione, elaborata grazie all’esperienza maturata in Scozia e in Lapponia, è spiegata in questo articolo, e si basa sostanzialmente sull’uso di una scarpa che lasci passare l’acqua.

La scarpa in questione è la Forclaz 500 Fresh di Quechua, di cui esiste anche una versione femminile, scelta per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

In questo articolo ne farò una recensione approfondita, dopo aver testato questo modello di scarpa durante la “Traversata delle Highlands scozzesi”, nella “Grande Traversata della Lapponia”, e in numerose escursioni giornaliere sulle Dolomiti.

I punti analizzati saranno unicamente quelli essenziali nella pratica del thru-hiking, tralasciando i commenti legati all’estetica e alla vestibilità, in quanto troppo personali.

Traspirabilità ed evacuazione dell’acqua

Quechua promette un’elevata traspirabilità dovuta alla tomaia in mesh e una rapida evacuazione dell’acqua data dalla suola traforata. Le promesse sono state mantenute e la scarpa svolge bene il lavoro per cui è stata ideata: consente un ottimo passaggio del vapore acqueo e del sudore verso l’esterno, un’areazione superiore alla maggior parte delle altre scarpe da trekking e un passaggio dell’acqua pressoché identico in entrambe le direzioni.

La suola con i canali in evidenza

Asciugatura

La scarpa si asciuga molto rapidamente grazie ai numerosi fori. Se non vi è la possibilità di asciugarle nei pressi di una fonte di calore la scarpa tenderà a rimanere umida durante la notte, ma non ci sarà un ristagno di acqua, minimizzando così la possibilità che si formino vesciche.

Aderenza

Nonostante Quechua dichiari un’ottima aderenza, a mio avviso questa è decisamente migliorabile. Se su roccia l’aderenza appare sufficiente, su erba bagnata è come avere una suola perfettamente liscia!

Peso

1 kg ai piedi equivale a circa 3 kg sulle spalle. Questa equazione è piuttosto eloquente in merito al ruolo del peso della calzatura nel consumo energetico e nel carico di lavoro a livello delle gambe. Le Forclaz 500 Fresh avendo un peso di circa 300 grammi risultano leggere e possono essere impiegate per molte ore di cammino senza sentirle un peso.

Resistenza

Dopo oltre 1000 km attraverso ogni terreno immaginabile ci si potrebbe aspettare che una scarpa così leggera sia completamente distrutta, e invece le Forclaz 500 Fresh si dimostrano incredibilmente resistenti. Sia dalla traversata delle Highlands che da quella della Lapponia hanno riportato lo stesso tipo di danno, la rottura della mesh verso l’interno di ambo le scarpe, creando un foro di circa 0,5 cm di diametro. Null’altro. Se questo tipo di danno non fosse imputabile al mio personale tipo di appoggio del piede e fosse stato riscontrato anche da altri utilizzatori, Quechua potrebbe semplicemente rinforzare quel punto, creando così una scarpa davvero indistruttibile.

Le scarpe Quechua Forclaz 500 Fresh post Traversata delle Highlands confrontate con un paio nuovo

Problematiche

Oltre al cedimento strutturale sopra spiegato (comunque minimo e che non ne compromette l’utilizzo), il problema maggiore è dato dalla dimensione dei canali della suola traforata. Essendo piuttosto ampi, permettono l’ingresso di detriti di piccole dimensioni, che possono risultare fastidiosi durante la camminata. Camminare sulla sabbia è quindi un’esperienza da evitare con queste scarpe. Se Quechua riducesse il diametro dei canali aumentandone il numero con ogni probabilità risolverebbe il problema. E’ bene considerare che non si tratta di una scarpa da utilizzare con il freddo, non essendo in grado di fornire alcuna protezione in tal senso. Anche la protezione del piede dagli urti è piuttosto scarsa, ma essendo una scarpa leggere a traforata non dovrebbe sorprendere.

Vestibilità

La scarpa veste molto larga. È conveniente prendere un numero di una taglia inferiore a quella solitamente portata.

Costo

Il costo attuale è di circa 50 euro. Per quanto sia stato particolarmente soddisfatto dalle prestazioni di questa calzatura, ritengo che 40 euro sarebbe un prezzo più giusto e appetibile.

Valutazione finale

Le scarpe Quechua Forclaz 500 Fresh sono attualmente la mia prima scelta per il thru-hiking. Il prezzo inferiore a modelli simili di altre aziende le rendono sicuramente più appetibili al thru-hiker che è consapevole di dover gettare le proprie calzature alla fine del suo hike.

Uno scatto dalla Traversata delle Highlands Scozzesi con ai piedi le scarpe Quechua Forclaz 500 Fresh

Aderenza: 55%

Comodità: 80%

Traspirabilità: 85%

Peso: 75%

Protezione: 40%

Durabilità: 75%

Velocità asciugatura: 70%

Prezzo: 70%

Total Score 69%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *