10° Tappa – Kungsleden – Svezia

29 giugno 2017 Comments (0) Kungsleden

11° Tappa – Kungsleden – Svezia

  • Tramonto sul lago Stuor Tata
  • Tramonto sul lago Stuor Tata
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale
  • Aurora boreale

Fai clic sulla mappa per visualizzare il percorso

 

Legenda Mappa

Da Rittak a Kvikkjokk

Traccia GPS: download

Sebbene sia una tappa più lunga delle precedenti, questa non richiede un particolare impegno fisico; chi volesse ha comunque la possibilità di dividerla in due tappe, magari pernottando presso il rifugio di Parte o campeggiando wild lungo i laghi Stuor Tata. Dal riparo di Rittak si termina l’attraversamento del plateau e si scende per un sentiero a tratti piuttosto ripido fino ad inoltrarsi nella foresta. Si prosegue seguendo un sentiero sempre molto chiaro e si superano, con l’ausilio di passerelle di legno, numerose aree acquitrinose, regno delle alci. In breve si raggiunge il rifugio di Parte, posto su di un promontorio sul lago Sjabtjakjaure. Un luogo incantevole presso cui è possibile accamparsi. Superato il rifugio si raggiunge mediante leggero sali-scendi la sponda meridionale dei laghi Stuor Tata. Se intendete accamparvi in questa zona, prestate attenzione a deboli tracce di sentiero che sulla sinistra risalgono la collina: in un paio di minuti vi ritroverete sulla sommità e noterete la presenza di numerosi spot precedentemente utilizzati da altri escursionisti. Chi volesse raggiungere in giornata Kvikkjokk dovrà proseguire ancora fino a raggiungere una strada sterrata. Si seguono le indicazioni per la Turistation presso cui è possibile pernottare o si può proseguire verso l’abitato di Kvikkjokk alla ricerca di altre sistemazioni.

Lunghezza totale: 24,5 km

Dislivello totale: -500 m

Segnaletica: Presente

Traccia: Ottima.

Difficoltà terreno: ++

Il sentiero si sviluppa principalmente su terreno roccioso o su terra battuta. Verso Kvikkjokk il sentiero raggiunge una carreggiata per fuoristrada che può risultare fangosa a tratti. L’unico tratto critico della tappa è quello nei pressi della hut di Parte, a causa dell’ampio acquitrino che circonda la zona.

Wilderness factor: +++

Nonostante Kvikkjokk sia un ritorno (per quanto poco) alla civiltà, l’intera tappa si svolge in territori selvaggi, vari e ricchi di fascino.

Interesse paesaggistico: ++++

L’intero percorso attraversa aree di elevato interesse paesaggistico.

Interesse naturalistico: +++

Con un po’ di fortuna è possibile avvistare le alci, oltre alle onnipresenti renne.

Interesse storico/culturale: +

Non vi sono particolari siti di interesse storico/culturale.

Vie di fuga: Sì.

Kvikkjokk rappresenta uno dei punti di uscita/entrata del Kungsleden e la quasi totalità degli escursionisti che ancora proseguivano da nord termina qui il suo hike. Da Kvikkjokk è possibile prendere un autobus per Jokkmokk e da lì per Umea e le altre città della costa.

Rifornimento acqua:  Numerose fonti d’acqua lungo l’intero percorso.

Rifornimento cibo: Sì. Presso Kvikkjokk è possibile rifornirsi di generi alimentari. Un negozio piuttosto fornito (anche di attrezzatura escursionistica) è presente all’interno della Turistation.

Guadi: No.

Alloggi: Diverse possibilità di pernottamento a Kvikkjokk. Lungo il percorso si può alloggiare presso la hut di Parte, mentre diversi ottimi spot per il campeggio sono collocati nei pressi dei laghi Stuor Tata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *