Ho avuto modo di testare lo zaino Mountaintop Adventure 50L durante il Fishermen’s Trail, percorso lungo la costa atlantica del Portogallo. Si tratta di uno zaino relativamente economico di cui è attualmente in commercio una nuova versione, che presenta minime differenze (che verranno riportate) rispetto a quella da me testata.

 

Peso

Il modello da me testato pesa 1550 grammi, mentre la nuova versione pesa 200 grammi in meno secondo il produttore. Considerata la capacità, lo colloca tra gli zaini “tradizionali”, ovvero zaini con rapporto peso/volume elevato. Buona parte del peso è dato dal frame interno, in quanto il tessuto e i pezzi in plastica sembrano particolarmente leggeri al tatto.

 

Capacità

Come indicato dal nome, questo zaino ha una capacità di circa 50 litri. La tasca del cupolino è particolarmente capiente e costituisce poco meno di 1/5 del volume totale dello zaino. Le tasche in rete collocate ai lati sono invece quasi inutili qualora il vano principale risulti riempito al suo massimo, per via della loro limitata elasticità. Vi è una tasca frontale, chiusa da una zip, che nella nuova versione appare più grande rispetto a quella da me testata, ma anche in questo caso la sua utilità appare limitata dal grado di riempimento del vano principale.

 

Confort

Qui iniziano le note dolenti! Nonostante una buona imbottitura dello schienale e degli spallacci, non risulta particolarmente comodo una volta indossato, specialmente a pieno carico. Il problema principale è però rappresentato dal cupolino: connesso allo zaino da due cinghie regolabili, è stato ideato per poter caricare lo zaino più dei 50 litri nominali; se il vano principale è riempito al suo massimo, il cupolino non rimane sulla verticale, ma tende invece a cadere trascinato dal peso del suo contenuto, nonostante le cinghie siano tirate al massimo. Questo lo rende particolarmente fastidioso, in quanto tende a sbilanciare all’indietro l’intero peso dello zaino. La soluzione risiede nel riempire il cupolino di cose voluminose ma poco pesanti (indumenti ad esempio), o riempire all’eccesso il vano principale (cosa sconsigliabile). Davvero una mancanza grave nel disegno di questo zaino. Non ho potuto constatare se la nuova versione presenta ancora questo problema o se è stato risolto.

 

Resistenza

A prima vista lo zaino sembra piuttosto robusto ma, dopo sette giorni di cammino, ha iniziato a mostrare i primi cedimenti, seppur lievi: il tessuto principale risulta leggermente abraso in diversi punti, le stringhe tendono a sfilacciarsi alle estremità e lo schienale appare rovinato in un angolo. In generale questo tipo di danni, nonostante non siano limitanti a livello dell’utilizzo dello zaino, non possono essere accettati dopo un uso così limitato. Contrariamente a quanto mi sarei aspettata, le fibbie e i passanti in plastica non hanno dato alcun problema, nonostante la loro leggerezza ed apparente fragilità.

 

Impermeabilità

Lo zaino non è impermeabile o idrorepellente, come indicato dal produttore (che dichiara una colonna d’acqua di 1000 mm), ma è resistente all’acqua, ovvero non si rovina una volta bagnato. Lo zaino è accessoriato di un rain-cover la cui qualità non è però elevata e che non è in grado di schermare una pioggia intensa; si consiglia pertanto l’uso di sacchi impermeabili per proteggere il proprio equipaggiamento.

 

Accessori

Lo zaino è dotato di cinghie di compressione (due per lato più due sul fondo nella nuova versione) e di asole porta-bastoncini da trekking. Nonostante la loro posizione sia molto più laterale rispetto ad altri zaini, non ho riscontrato problemi particolari. Sulla cinghia pettorale è presente un fischietto d’emergenza e sugli spallacci vi sono degli attacchi a D, utili per assicurarvi piccoli oggetti.

 

Costo

Questo zaino è venduto unicamente via Amazon e il prezzo attuale è di circa 60 euro. A mio giudizio il prezzo non è appropriato per le caratteristiche qualitative e di design di questo zaino. Un prezzo più corretto dovrebbe essere del 30% inferiore.

 

Lungo il Fishermen’s Trail con lo zaino Mountaintop Adventure 50L

 

Valutazione complessiva

Mountaintop si presenta come una delle aziende leader nella vendita di zaini a basso costo. Il modello da me testato, l’Adventure 50L, costa circa la metà di molti zaini equivalenti e poco meno rispetto a omologhi della Quechua. Da un punto di vista qualitativo il test ha fatto emergere grossi limiti, quali una resistenza non all’altezza delle aspettative e un design scadente sotto diversi punti di vista. Non mi sento quindi di consigliarlo in quanto ad un prezzo leggermente maggiore è possibile acquistare prodotti qualitativamente migliori.