Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano è un’oasi in un’Italia sempre più cementificata. Le poche realtà umane si fondono omogeneamente con il paesaggio e la natura dei luoghi.
Meta conosciuta e frequentata, noi la scopriremo in un periodo insolito, quando il silenzio la fa da padrone e l’Appennino torna ad essere wild, una terra selvaggia di grandi emozioni.

Wild Appennino: sentiero nella faggeta
Wild Appennino: grande segnavia
Wild Appennino: segnavia

INFO GENERALI

La prima metà del mese di novembre è caratterizzata da un’elevata variabilità meteorologica: a seconda degli anni possono esserci abbondanti precipitazioni o grande siccità. In ogni caso è bene essere preparati alla possibilità di precipitazioni di varia intensità, come anche a temperature comprese tra i 2 e i 12°C.


PROGRAMMA

Il punto di partenza di questa avventura sarà il Rifugio Lagdei, presso cui ceneremo e pernotteremo, in modo da poter iniziare a camminare ad una buon ora.
Risaliremo le pendici appenniniche attraversando imponenti boschi di abeti e faggi fino a raggiungere il crinale. Tappa dopo tappa seguiremo la falsariga della linea di crinale, scendendo solo per rifornirci di acqua e viveri o per accamparci.

Il quarto giorno raggiungeremo il paese di Cerreto Laghi dove acquisteremo i viveri per i due giorni successivi, quindi risaliremo verso il Monte La Nuda e seguiremo nuovamente il crinale fino a raggiungere il Monte Prado, la vetta più alta della Toscana.
Scenderemo quindi al Passo delle Radici terminando così la nostra traversata integrale del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Un pulmino ci riporterà infine a Lagdei.

IMPORTANTE.

Avvicinandosi all’inverno le condizioni lungo il crinale possono divenire proibitive da un momento all’altro, costringendo a pause forzate o a deviazioni dall’itinerario iniziale.

La guida si riserva il diritto inoltre di apportare modifiche all’itinerario in qualunque momento.

Wild Appennino: chiesa
Wild Appennino: neve sul crinale

TIPOLOGIA: thru-hiking

Questo trekking è un’esperienza di thru-hike a tutti gli effetti, in quanto si attraversa integralmente il territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e si è autonomi per quanto riguarda i viveri e il pernottamento per diversi giorni.

Tutte le tappe hanno una lunghezza di circa 12 km, ma il dislivello positivo medio si aggira attorno agli 800 metri. Lungo il percorso ci sono diversi punti in cui rifornirsi di acqua per cui non è necessario trasportarne una grande quantità.


Per chi è questo viaggio

Questo viaggio è stato pensato per l’escursionista che voglia mettersi alla prova con un percorso mediamente impegnativo durante una stagione imprevedibile! È il viaggio ideale per chi cerca natura selvaggia, silenzi e la lontananza dalla ressa dei turisti.
Inoltre si sperimenta la pratica del thru-hike con pernottamenti di wild camping e con alcuni giorni di autonomia viveri senza la preoccupazione di doverlo fare per settimane: un ottimo test per viaggi più impegnativi!

Wild Appennino: panorama

LIVELLO: intermedio-avanzato

Sebbene si tratti di soli 6 giorni di trekking, con tappe mediamente di 12 km, questo viaggio non è adatto a escursionisti alle prime armi: il dislivello positivo giornaliero di circa 800 metri unito alle condizioni meteorologiche variabili, rappresentano una sfida per l’escursionista in cerca della vera avventura.
È necessario trasportare viveri per 4 giorni e il terreno su cui si cammina non è sempre agevole. In alcuni punti l’esposizione è elevata ed è richiesto passo fermo e sicuro.

Per approfondire il livello Intermedio →

Wild Appennino: crinale autunnale

EQUIPAGGIAMENTO

I viaggi The Walking Robin sono gli unici in cui incluso nel prezzo viene fornito l’uso di equipaggiamento da thru-hiking di qualità. Noi siamo per il contatto diretto e autentico con la natura. Niente portatori, muli da soma o navette per il trasferimento bagagli. 

Affinché il viaggio non risulti una sofferenza è però necessario avere un equipaggiamento adeguato, che sia leggero ma al tempo stesso comodo e affidabile. The Walking Robin ti fornisce tutto il necessario.


SISTEMAZIONI

In questo viaggio si sperimenterà la pratica del wild camping, ovvero campeggiare in natura in assenza di servizi. La notte della partenza pernotteremo invece presso il Rifugio Lagdei, che fornirà anche la cena e la prima colazione. Il quarto giorno potremo concederci il lusso di una doccia calda e di un letto comodo presso il Rifugio Carpe Diem, mentre l’ultima notte sarà di wild camping o di bivacco nel ricovero invernale del Rifugio Battisti al Lama Lite. Il pernottamento in rifugio o in bivacco implica il dormire in camerata mista.

Per approfondire le caratteristiche delle tipologie di sistemazione →

Wild Appennino: crinale assolato
Wild Appennino: falò

COSTO

Comprende:
  • accompagnamento guida esperta dei luoghi (guida ambientale escursionistica certificata)
  • utilizzo di equipaggiamento ultraleggero
  • trasporto dal punto di fine escursione a quello iniziale (pulmino)
  • pernottamento presso rifugi
  • polizza assicurativa che tutela in caso di infortunio o malattia, perdita del bagaglio, spese di ricerca e soccorso
Non comprende:
  • trasporto al punto di ritrovo a Lagdei
  • provviste alimentari (sono invece incluse le cene e le colazioni in corrispondenza dei pernottamenti in rifugio)
  • tutto quello che non è incluso nella lista delle spese comprese nel prezzo
Top

Privacy Preference Center