Il Solo Quilt di Blue Bolt Gear è forse uno dei prodotti più innovativi degli ultimi anni nel mondo dell’escursionismo.
Unendo la comodità del quilt ad una delle migliori imbottiture sintetiche in commercio, ad un cappuccio frontale e alla tecnologia vapor barrier, il Solo Quilt si presenta unico non solo nell’aspetto, ma anche nelle prestazioni.

L’ho testato in diverse notti ad alta quota in pieno inverno sulle Dolomiti e in una spedizione attraverso le montagne che delimitano la Lapponia svedese da quella norvegese per un totale di 10 notti in tenda con una temperatura esterna variabile tra i -15 e i -27°C.

quilt

Video-recensione

Guarda la recensione video!
Potrai vedere con i tuoi occhi le caratteristiche di questo speciale sacco a pelo, tra cui la possibilità di utilizzarlo come se fosse un sacco da bivacco!

Preferisci la recensione scritta? Continua a leggere!


Peso

Il modello da me testato è stato realizzato su misura e viene presentato con una temperatura di comfort di 10°F (-12°C). Sulla mia bilancia il peso risulta essere di 967 grammi inclusa la sacca di trasporto.

Considerando che l’imbottitura è costituita da fibra sintetica (più pesante della piuma d’oca a parità di potere isolante) e che la temperatura di comfort è dichiarata -12°C, il peso è in linea o addirittura inferiore rispetto a modelli di sacco a pelo con rating di temperatura d’utilizzo simile. Sono pochi i quilt che presentano una simile temperatura di rating, per cui il confronto è stato realizzato prevalentemente con sacchi a pelo con forma a mummia.

 

Volume e dimensioni

La differenza di ingombro tra un sacco con imbottitura sintetica e uno in piuma d’oca c’è ed è rilevante. Il Solo Quilt di Blue Bolt Gear occupa uno spazio davvero notevole nello zaino, ed è sorprendente considerando il suo peso molto limitato!
Per ovviare o limitare il problema ho sostituito la sacca fornita dal produttore (che prevedeva un sistema di compressione a mio avviso molto complesso) con una sacca impermeabile dotata di valvola per ottenere un effetto simile al sottovuoto. In questo modo il quilt occupa un volume molto minore, circa 10 litri, pari ad un cilindro di altezza 28 cm e diametro 20 cm.
Blue Bolt Gear mi ha spedito un quilt personalizzato in quanto a dimensioni: mi calza come un guanto!
La footbox non si può aprire (nella nuova versione è possibile far aggiungere una zip) ma, a mio avviso, è meglio così, per lo meno dal punto di vista del confort termico.

Isolamento e temperatura di comfort

È raro trovare sacchi a pelo (e ancora di più quilt) che dichiarino un range di temperatura d’utilizzo precisa e realistica. Secondo la mia esperienza diretta Blue Bolt Gear mantiene invece la parola data. Il Solo Quilt da me testato è dichiarato con una temperatura di comfort di -12°C.
Sulla questione temperatura di comfort e temperatura limite le aziende produttrici utilizzano diversi standard.
Io definisco la temperatura di comfort come la temperatura alla quale è possibile dormire supini indossando unicamente un baselayer tecnico (poliestere o lana merinos). La temperatura limite per me è invece la temperatura alla quale è possibile dormire in posizione fetale indossando anche un secondo strato di vestiario isolante (fleece). Ho riscontrato che la temperatura di comfort per questo quilt oscilla tra i -8°C e i -14°C, a seconda di fattori secondari che esulano dalle caratteristiche del quilt.
La temperatura limite di comfort (che non viene riportata da Blue Bolt Gear) può ragionevolmente essere indicata come -16°C.
Nei miei test ho potuto dormire confortevolmente fino ad una temperatura di -22°C, indossando però, oltre all’intimo termico, una maglia in fleece leggera, una giacca più pesante in fleece e un piumino leggero per la parte superiore del corpo, pantaloni isolanti da escursione per la protezione delle gambe.
Queste temperature di rating risultano realistiche solamente in presenza di un materassino in grado di isolare efficientemente dal terreno.
I valori precedentemente riportati sono stati registrati utilizzando il materassino Thermarest NeoAir XTherm (R-value = 5.7).
Nel test effettuato utilizzando il materassino Thermarest Z-Lite SOL (R-value = 2.2) la temperatura di comfort non ha raggiunto i -6°C (temperatura ambiente al momento del test).


Il quilt presenta inoltre un’estensione a livello della sua porzione superiore che permette di coprire completamente la testa se si dorme sul fianco. Questo permette di innalzare ulteriormente la temperatura di comfort, a scapito però della formazione di condensa e dell’areazione. Di queste problematiche ne parlerò in seguito.

Il tessuto utilizzato per il guscio ha chiaramente un effetto anti-vento, particolarmente utile per chi utilizza tarp o tende ultraleggere che, spesso, non riescono ad impedire l’accesso di correnti d’aria fredde nella camera interna.

Una criticità che ho riscontrato è che nel cambio di posizione da un fianco all’altro è facile che una porzione della schiena rimanga scoperta, con conseguente drastico abbassamento dell’isolamento termico. Questo è prevalentemente dovuto a tre fattori:

  1. la larghezza del quilt, essendo stato fatto su misura, è inferiore rispetto ad altri quilt da me testati;
  2. la compattezza dell’imbottitura Climashield Apex non si adatta alla forma del corpo come può fare invece un’imbottitura in piuma d’oca;
  3. l’assenza di clip per l’aggancio al materassino, presenti sulla maggior parte dei quilt da me testati.

Ho risolto il problema in modo netto ed efficiente modificando il quilt tramite l’aggiunta di due stringhe con clip per attaccarlo al materassino (è importante far notare che la nuova versione del Solo Quilt prevede un sistema di aggancio al materassino, molto comoda e ben congegnata).
La cinghia inferiore è stata cucita a 35 cm dal margine superiore della footbox, la cinghia superiore a 50 cm dalla cinghia inferiore. Le cinghie sono state cucite includendo un minimo d’isolante ed escludendo il Draft Stopper, per poter essere più resistenti.

Ingombro

La differenza di ingombro tra un sacco con imbottitura sintetica e uno in piuma d’oca c’è ed è rilevante. Il Solo Quilt di Blue Bolt Gear occupa uno spazio davvero notevole nello zaino, ed è sorprendente considerando il suo peso molto limitato!
Per ovviare o limitare il problema ho sostituito la sacca fornita dal produttore (la sacca fornita con la nuova versione del Solo Quilt dovrebbe prevedere un intelligente sistema di compressione) con una sacca impermeabile dotata di valvola per ottenere un effetto simile al sottovuoto. In questo modo il quilt occupa un volume minore, circa 10 litri, pari ad un cilindro di altezza 28 cm e diametro 20 cm.

 

Idrorepellenza

Blue Bolt Gear dichiara il suo quilt come “Water Resistant” che, nella maggior parte dei prodotti outdoor può essere tradotto come “in grado di resistere alla penetrazione dell’acqua in assenza di elevata pressione o per tempi di esposizione brevi”. Quindi ok per una pioggia leggera, contatto diretto con la neve, ma niente di più.
Ritengo che il Solo Quilt risponda esattamente a queste caratteristiche. Nei miei test la neve non è stata in grado di bagnare il quilt.

La criticità che ho riscontrato relativamente a questo aspetto è data dall’assenza di impermeabilizzazione delle cuciture. In una situazione d’utilizzo “estrema” (non voluta!) il quilt è stato ricoperto da uno strato di neve con uno spessore di circa 1 cm. In corrispondenza del viso la neve si è sciolta a causa del calore emesso durante la respirazione e l’acqua è penetrata nel quilt fino a raggiungere l’imbottitura, a mio avviso attraverso la sola cucitura presente nell’area.
Ho realizzato il problema solo il giorno successivo quando, estraendo il quilt dalla sua sacca, ho notato come un’ampia area del “cupolino” fosse congelata.
Questa esperienza non indica una problematica reale di questo quilt: che io sappia nessun produttore applica una impermeabilizzazione delle cuciture.
Blue Bolt Gear ha accolto con entusiasmo questa osservazione e ora il nuovo modello presenta la possibilità della sigillatura delle cuciture. Gli esploratori artici ringraziano.

 

Condensa

La peculiarità principale del Solo Quilt di Blue Bolt Gear è la sua caratteristica di essere un VBL (Vapour Barrier Layer). La faccia interna del quilt (quella arancione) non permette il passaggio del vapore, preservando così l’imbottitura.
Questa caratteristica porta ovviamente a chiedersi se la formazione di condensa possa o meno costituire un problema, quantomeno a livello di comfort d’utilizzo.
Blue Bolt Gear afferma che non si avverte la formazione di condensa, ipotizzando che il tessuto traspirante del “Draft Stopper” sia sufficiente a far disperdere il vapore acqueo prodotto.
Nella mia esperienza personale non ho potuto riscontrare l’assoluta veridicità sia dell’affermazione che dell’ipotesi. La formazione di condensa si riesce ad avvertire (normalmente molto poco), in modo proporzionale all’aumentare del tasso di umidità e all’abbassarsi della temperatura.
Non credo che il Draft Stopper sia in grado di svolgere in modo particolarmente efficiente il ruolo di dispersore del vapore acqueo, sebbene la mattina lo trovassi sempre congelato, prova che il vapore tendeva a fluirvi attraverso.

Detto questo a mio avviso la formazione di condensa non è tale da rappresentare un vero problema e, cosa ancora più importante, deve essere considerata come una normale conseguenza dell’uso di un VBL: un piccolo fastidio per non rischiare la vita.

 

Comfort d’utilizzo

La copertura della testa può risultare poco confortevole quando si dorme supini. Se è vero che è teoricamente possibile arrotolare la copertura fin sotto il mento, in modo da poter tenere fuori la testa, nella pratica il volume dell’imbottitura isolante (probabilmente nella versione con T° di comfort -4°C il problema è molto ridotto) rende difficile o quantomeno scomoda questa operazione ma, cosa più importante, causa spesso la fuoriuscita delle spalle dal quilt.
Per risolvere questo problema ho fatto cucire del velcro sulla copertura della testa (direttamente sul Draft Stopper) e sul guscio esterno a livello del petto. Questo permette di fissare esternamente la copertura (senza doverla arrotolare) lasciando le spalle coperte. Essendo la striscia di velcro posta in verticale è possibile decidere quanto si vuole ripiegare all’indietro la copertura.

Quando invece si dorme sul fianco e si decide di coprire completamente la testa, dopo qualche minuto si avverte una mancanza d’aria: il Draft Stopper non permette un flusso d’aria sufficiente per un significativo ricambio d’ossigeno.
Nella pratica ho risolto il problema creando una piccola apertura utilizzando il cuscino (testa avvolta nel quilt, cuscino all’esterno), ma penso si possa facilmente migliorare questo aspetto ideando un sistema per fissare un lembo del Draft Stopper al guscio esterno (un pezzetto di velcro o un bottone potrebbero tranquillamente svolgere il lavoro). Con questa soluzione l’isolamento termico ne risentirebbe di poco ma permetterebbe un uso reale e pratico della copertura per la testa.

hiker-using-quilt

Prezzo

Il prezzo di vendita per il Solo Quilt con T° di comfort -12°C è di circa 250 $ (circa 230 € in questo momento). Si tratta di un prezzo onesto e competitivo. Gli altri sacchi a pelo con un medesimo rapporto T° di comfort/peso sono venduti ad un prezzo mediamente doppio.
Blue Bolt Gear ha deciso di offrire uno sconto del 25% ai follower di The Walking Robin cliccando qui!

 

Giudizio complessivo

Il Solo Quilt di Blue Bolt Gear è un prodotto innovativo sotto diversi punti di vista e questo rappresenta sicuramente il suo maggior pregio.
Unisce il comfort termico di un sacco a pelo pesante con la leggerezza e la comodità di un quilt e la necessaria (in situazioni di freddo intenso) funzione di blocco della traspirazione di un VBL.
I materiali utilizzati sono di qualità e la competenza nella fabbricazione è evidente.
Il prezzo è competitivo e onesto.
A mio avviso alcune migliorie sono però necessarie: quelle che ho descritto e illustrato in questa recensione possono essere adottate velocemente e con una spesa minima. Con queste minime modifiche il Solo Quilt di Blue Bolt Gear mi ha servito egregiamente nella mia ultima spedizione tra le montagne della Lapponia svedese e norvegese.

Sicuramente diverrà il mio sacco a pelo per tutte le future spedizioni invernali o in territori in cui possa attendermi temperature molto rigide.