Tenda X-Mid 1P

Tenda X-Mid 1P

tenda x-mid

La tenda X-Mid 1P, sviluppata dal thru-hiker canadese Dun Durston e prodotta da Drop (fino a poco tempo fa Massdrop) è una trekking pole tent che ha fatto molto parlare di sé e ha ottenuto ottimi riscontri da parte degli utilizzatori.

Durston si è distinto nello sviluppo di questa tenda attraverso accurate valutazioni geometriche, oculata scelta dei materiali e una reale volontà di venire incontro alle reali necessità di ogni thru-hiker.

L’ho testata durante la traversata di Snowdonia (Galles) via High Route.

 

Video-recensione

Guarda la recensione video!
Oltre a descrivere le caratteristiche e a condividere le mie impressioni, vedrete anche il setup della X-Mid di Dun Durston.

Preferisci la recensione scritta? Continua a leggere!

 

Peso

La prima cosa che un thru-hiker guarda in una tenda è il suo peso. Con i suoi 800 grammi (comprensivi di tiranti, cordini e picchetti), la X-Mid 1P supera di poco o eguaglia il peso di altre tende all’apparenza simili (ad esempio la Lanshan 1P di 3F UL Gear), ma si nota fin da subito una quantità di spazio decisamente maggiore.
800 grammi per una monoposto non sono pochissimi in un mondo in cui esistono tende biposto del peso di circa 500 grammi, ma si tratta comunque di un peso decisamente limitato, perfettamente idoneo con la pratica del thru-hiking, specie se si considera che si tratta di una vera tenda doppio telo e con un ottimo sistema di ventilazione.

 

Volume e dimensioni

Da richiusa la X-Mid 1P occupa un volume davvero minimo, ed ho piacevolmente riscontrato la facilità con cui la si può piegare e richiudere nell’apposita sacca.
Una volta montata la X-Mid 1P appare immediatamente molto più grande di qualsiasi altra tenda monoposto abbia potuto testare.
La tenda occupa infatti uno spazio rettangolare molto ampio, di circa 4.3 metri quadrati, più che sufficiente per ospitare due persone.
La peculiarità della X-Mid 1P risiede infatti nella disposizione diagonale della camera interna, che risulta così dotata di due ampi vestiboli ai lati. La lunghezza della camera interna è di circa 220 cm e la sua altezza di 110 cm. Se si sommano queste generose misure alla maggiore verticalità delle pareti della camera interna rispetto ad altre tende concorrenti, si ha un’idea dello spazio che l’utilizzatore ha a sua disposizione.

schema della tenda x-mid

Setup

Il setup è forse il vero cavallo di battaglia della X-Mid 1P: bastano solo 4 picchetti e due bastoncini da trekking per montarla! È sufficiente picchettare il telo esterno a formare un rettangolo (non un parallelogramma, quindi attenzione a fare angoli di 90°), infilare le punte dei bastoncini da trekking negli appositi occhielli ed estendere i bastoncini fino a raggiungere il suolo e a mettere in tensione la struttura. Più facile a farsi che da spiegare!

 

Resistenza al vento

Considerata l’elevata altezza della X-Mid 1P e la maggiore verticalità delle sue pareti rispetto ad altre tende che ho potuto testare, ero dubbioso relativamente alla sua capacità di sopportare forti raffiche di vento. Il Galles si è dimostrato un ottimo terreno di test. L’X-Mid 1P ha resistito senza problemi al vento forte e costante, mentre in presenza di raffiche è stato sufficiente rafforzare il setup picchettando anche i vestiboli ed utilizzando i due tiranti predisposti.
Sotto le forti raffiche di vento la tenda non è stata certamente silenziosa, ma non ho mai avuto la sensazione che potesse in qualche modo cedere.

 

Impermeabilità

L’impermeabilità dichiarata è di 2500 mm, inferiore a quello di altri concorrenti. Non ho avuto modo di testarla sotto acquazzoni particolarmente violenti, ma secondo il parere di altri utilizzatori non ci sarebbero problemi sotto questo fronte. Dun Durston ha fatto la precisa scelta di utilizzare poliestere per il telo esterno al posto del più diffuso nylon. La scelta è motivata dallo scarso assorbimento di acqua, e conseguente stretching, del poliestere rispetto al nylon. Il nylon tende infatti ad assorbire acqua, allungandosi di circa il 4%, con conseguente perdita di tensione e rischio di cedimento sotto il forte vento.
Le zip di apertura del telo esterno sono realmente impermeabili, di qualità molto superiore a quelle normalmente riscontrabili in altri prodotti con “zip waterproof”.

 

Prezzo

La X-Mid 1P è venduta tramite il canale Drop (Massdrop) e in maniera discontinua. Questo significa che bisogna farne richiesta e si rientrerà (dopo una vostra conferma) tra gli ordini della nuova produzione. Considerando che si tratta probabilmente del prodotto più venduto su Drop, nuove produzioni saranno sempre più frequenti. Il prezzo più recente su Drop è di 200 dollari, a cui vanno però sommate le spese di spedizione e le tasse doganali, per un costo finale di circa 250 euro.
A mio avviso il prezzo è proporzionato con la qualità di questa tenda, che risulta molto più abbordabile rispetto a concorrenti di fascia alta (Zpacks, Tarptent, Sierra Design, etc.), ma non riesce a competere con marche cinesi come 3F UL Gear, NatureHike e Aricxi che, sebbene producano prodotti molto buoni, sono comunque uno scalino al di sotto dal punto di vista qualitativo.

tenda x-mid ed escursionista
La tenda X-Mid 1P durante la traversata di Snowdonia, nel nord del Galles.

Giudizio complessivo

Se siete alla ricerca di un riparo leggero, spazioso, facile da montare e che non costi una follia, la tenda X-Mid 1P di Dun Durston è sicuramente la scelta che fa per voi. Tra le trekking pole tents che ho avuto modo di testare è sicuramente la migliore.
Al momento non ho trovato reali difetti in questa tenda. Considerando l’area coperta dal telo esterno si potrebbe desiderare un footprint (il catino della tenda interna) più ampio, ma quello attualmente presente va comunque benissimo ad una persona di medie dimensioni. Sotto forti raffiche di vento mi è sembrata leggermente rumorosa, ma non credo che un’altra tenda lo sarebbe stata meno. Il giudizio finale complessivo è quindi eccellente: un prodotto frutto di uno studio attento, che merita il successo che sta avendo!

19 Responses

  1. Ciao, io ho puntato la due posti, ma su Drop non è disponibile perché dice che è in produzione. Mi chiedevo se ci fossero altro modi per acquistarla?
    Grazie.

    1. Ciao! Purtroppo si può acquistare solo su Drop. La mia dovrebbe arrivare entro aprile… sicuramente faranno un altro ordine tra qualche mese.

  2. Ciao ti ho scritto anche su Instagram. È arrivata la tenda ? Quanto passa dal preordine e cioè dal giorno del pagamento al recapito effettivo ?

  3. Ciao,
    Consiglieresti questa tipologia di tenda anche per bivaccare sopra i 2500 m. Oppure opteresti per un’autoportante, con meno problemi di fissaggio a terra?
    Ti ringrazio molto

    1. Ciao Federico, no, non la consiglio per terreni duri e sassosi: verrebbe meno la sua resistenza al vento perché risulterebbe fissata malamente al suolo. Per condizioni alpinistiche in quota consiglio assolutamente un’autoportante, meglio se mono-telo. Ciao!

      1. ciao, come autoportante monoposto per uso su terreno sassoso cosa consiglieresti? perchè consigli una monotelo per uso in quota? grazie anticipatamente e complimenti per il sito e per la condivisione delle tue esperienze!

        1. Ciao Stefano, grazie per i complimenti. Per un uso alpinistico consiglio le monotelo perché sono più leggere, più veloci da montare e sono più semplici da sbrinare (condensa+freddo è un’accoppiata pessima per monotelo con camera interna in zanzariera). Purtroppo le tende valide in questo ambito sono poche e molto costose: Black Diamond (Eldorado, HiLight, FirstLight) e MSR (Advance Pro 2) producono oggigiorno le più interessanti tende a cupola per uso alpinistico, ma anche altri brand come Lightwave (S10 Sigma), Hilleberg (Unna e Niak) e Ferrino (Solo) fanno prodotti interessanti.

          1. Intendi *bitelo* con camer a interna in zanzariera, non *monotelo*, vero? Quindi come la X-Mid…

      2. Quindi è ok fino a dove c’è terra e erba al suolo, ma in termini di temperatura? se la notte scende intorno a zero va bene? le prossime X-Mid avranno l’interno solido, non in zanzariera; meglio?

        1. Le tende non si valutano in termini di temperatura. Non è il loro scopo quello di isolarti termicamente. La X-Mid può essere usata anche d’inverno perché scherma bene vento e neve. La scelta di usare una camera interna in tessuto piuttosto che in mesh aiuterà sicuramente a trattenere un po’ più di calore (utile d’inverno, meno d’estate), ma personalmente ritengo migliore la soluzione di una camera interna removibile in mesh.

          1. Grazie della risposta, Robin. Non mi riferivo all’isolamento termico, ma al fatto che col freddo possano esserci fastidiosi problemi di condensa. Leggevo sopra che un interno in mesh è pessimo con il freddo, ma forse ho capito male il tuo commento.

  4. Ciao Robin, che tipo di tenda consiglieresti autoportante, non troppo pesante per due persone? Stavo dando un’occhiata alle Geertop..Mai provate? Ti ringrazio!

  5. Ciao e grazie per la recensione. Volevo chiederti quanto è fisicamente limitante la scarsa larghezza della camera interna? Hai avuto problemi di condensa? Ritieni necessario un telo supplementare sotto il catino della tenda in presenza di terreno ‘ruvido’? Hai sempre e solo utilizzato 4 picchetti? Ti è capitato di montare la tenda sotto la pioggia e se si com’è andata?
    Grazie

    1. Ciao, la larghezza della camera interna può far storcere il naso a qualcuno, io personalmente non l’ho trovata un problema. La condensa può ovviamente formarsi sulla facciata interna del sovratelo ma non mi è mai successo che sia filtrata attraverso la zanzariera della camera interna. Il footprint a mio avviso non è necessario se si impara a pulire bene il terreno del campo da sassi e rametti (in ogni caso non sceglierei come campo un terreno sassoso). Solitamente uso 6 picchetti (4 per la base e due per i tiranti del sovratelo) ma in caso di forte vento ne aggiungo altri due sui vestiboli. Ovviamente ho testato la tenda molte volte anche sotto pioggia battente e la semplicità di montaggio permette di non far entrare una sola goccia di acqua nella camera interna.

  6. ciao, l’hanno rimessa in vendita, su Drop non la trovo come acquistabile, mentre su amazon USA oltre all’aumento di prezzo $220 , ci sono altri 153 $ circa di spese tra spedizione e tasse
    AmazonGlobal Shipping +$39.98
    Estimated Import Fees Deposit +$112.05
    Capita, una bella botta.

  7. Ciao Robin, ho visto che uscirà la versione da due monotelo in dyneema.. mi sai dire qualcosa su come si comporta questo materiale con il discorso condensa?

    1. Ciao Michele, è sicuramente una versione molto attesa! Il DCF non ha sostanziali differenze rispetto al nylon nella formazione di condensa in quanto non è assolutamente traspirante (alla pari del nylon impregnato di silicone). L’unico vero vantaggio del DCF è la sostanziale riduzione del peso a parità di resistenza meccanica, ma allo stesso tempo è quasi certa una riduzione sensibile della durata di vita della tenda (oltre al fatto che il prezzo sarà nettamente maggiore). Vedremo cosa Durston ci proporrà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recensioni